Le conseguenze del dissenso silenziato

2024_06_14-Le conseguenze del dissenso silenziato

Il dissenso è una componente essenziale di qualsiasi società democratica. Esprimere opinioni divergenti è fondamentale per il progresso sociale, politico e culturale. Tuttavia, quando il dissenso viene silenziato, sia attraverso la censura diretta che mediante la pressione sociale, le conseguenze possono essere profonde e durature. […]

I Prepotenti alle Elezioni: Quando il Potere Prevale sul Rimorso

Quando il Potere Prevale sul Rimorso

In ogni tornata elettorale, ci troviamo di fronte a candidati che sembrano non avere scrupoli nell'ottenere voti a qualsiasi costo. Questi individui, spesso caratterizzati da un atteggiamento prepotente e manipolatorio, non mostrano alcun rimorso per le loro azioni, anche quando queste danneggiano la democrazia e il tessuto sociale. Ma perché i prepotenti nelle elezioni non provano rimorso? E come possiamo difenderci da queste tattiche aggressive?

25 aprile 2024 a Bergamo

25 aprile Bergamo

Nel cuore della città di Bergamo, sotto il cielo di un primaverile variabile, si è tenuta oggi la commemorazione per il 25 aprile. Questa data, ricca di significato per gli italiani, celebra la Resistenza e la liberazione dal regime fascista durante la Seconda Guerra Mondiale. […] Per rinforzare il ricordo nei cuori e nelle menti di coloro che hanno a cuore questa commemorazione che continuerà a ispirare le future generazioni a custodire il patrimonio di libertà e giustizia per cui così tanto è stato sacrificato, è possibile riascoltare la registrazione di questi interventi.

TRANSIZIONE ECOLOGICA [Gaël Giraud]

… dal testo di presentazione del contenuto nella seconda di copertina:

Questo libro è un saggio di economia, ma si legge come un thriller.

Come in un giallo l’autore indaga partendo dagli indizi (subprime, cartolarizzazioni, Collateralized Debt Obligations, …), identifica le prove (le scommesse fraudolente delle banche sulla pelle dei correntisti), cerca il colpevole (la crisi è morale), rintraccia il movente («la legge del più forte»).

Ma Gaël Giraud, che prima di esser gesuita è stato banchiere e conosce di persona il mondo degli hedge fund e delle Banche centrali, si spinge oltre.

E traccia la strada per cercare un futuro di vita alla nostra società, rattrappita dentro lo schema del «paradigma tecnocratico» (papa Francesco) che mira a ottenere di più (risorse, prodotti, benessere) con meno (sforzi, investimenti, partecipazione).

Transizione ecologica significa una società di beni comuni in cui il credito sia considerato mezzo e non fine per realizzare riforme a vantaggio di tutti e benefiche per l’ambiente: rinnovamento termico degli edifici, cambi di prassi nella mobilità, tasse più alte per chi inquina, in pratica «un’economia sempre meno energivora e inquinante».

«La transizione ecologica sta ai prossimi decenni come l’invenzione della stampa sta al XV secolo o la rivoluzione industriale al secolo XIX – spiega Giraud -.

O si riesce a innescare questa transizione e se ne parlerà nei libri di storia; o non si riesce, e forse se ne parlerà fra due generazioni, ma in termini ben diversi!».

«Giraud è un innovatore incatalogabile. Per lui il pensiero neoliberista è cieco come il marxismo»
Le Monde

«Per Giraud, se non si cambia “civiltà” in questa generazione, le prossime saranno costrette a farlo incalzate dai guai»
Sette – Corriere della Sera

Se noi crediamo che l’Homo sapiens europeo vale più dell’Homo oeconomicus dei mercati finanziari, allora vale la pena impegnarsi nel cammino della transizione ecologica.
Gaël Giraud

Un’urbanizzazione ecologica è possibile?

Urbanizzazione Ecologica

Il consumo di suolo nelle grandi città diventa sempre più imponente nei suoi numeri manifestandosi come espressione di una modernità che viene ricercata nei luoghi per gli acquisti quotidiani, in quelli di condivisione dello svago serale/notturno, negli spostamenti per l’accesso al lavoro e nelle attività di manutenzione ai servizi delle città.

Allo stesso tempo i piccoli comuni tendono a spopolarsi sempre più quanto più distanti dalle città principali manifestando così quella forza di attrazione che esercita la vita cittadina con i suoi tanti servizi, sempre più disponibili senza soluzione di continuità, nei confronti degli abitanti dei piccoli paesi più o meno isolati e distanti tra loro.

Ma è stato sempre così? [… leggi l'articolo]

Intercettare la traiettoria. Comprendere gli eventi.

Intercettare la traiettoria

Un video che viene presentato frequentemente sui social, in modalità derisoria, è quello di una ragazza che, dal bordo di una tavola di ping-pong, vuole far partire la pallina per iniziare lo scambio di gioco.

Lancia la pallina, facendola rimbalzare sul tavolo, muove il braccio con la racchetta, per colpire la pallina, ma questa è già passata e la racchetta va avanti e torna indietro senza colpire la pallina.

Va avanti così, ripetutamente, con regolarità, e la pallina e la racchetta incrociano le loro traiettorie ma senza mai incontrarsi. [… leggi l'articolo]

Insieme alle ciliegie si coglie anche il nocciolo

Insieme alle ciliege …

Quello di parlare la lingua del paese in cui si vive è una considerazione che dovrebbe essere naturale per chiunque.

Gli italiani sono famosi per il “parlare a gesti” perché viene considerata una lingua universale, in teoria. Con i gesti si può dire veramente tanto ma quando poi si deve scendere nei dettagli e la precisione diventa importante, allora bisogna ricorrere alla conoscenza del linguaggio locale per potersi esprimere e per poter comprendere.

A fronte di queste considerazioni, mi viene presentata oggi una notizia che non è nuova ma che suona incongruente con quello che ci si aspetta dall’attuale governo nazionale. [… leggi l'articolo]

Una nuova Politica

2024_01_07 - Per una politica potente e trasparente

Sembra ormai chiaro che questa maggioranza di governo non sia in grado di dare risposte né adeguate ai problemi nazionali né rispettose del dialogo politico con le minoranze.

Nonostante sia stato apprezzato con la maggioranza dei votanti, questi, i votanti, sono risultati essere decisamente inferiori al totale degli aventi diritto e chi non ha votato, evidentemente, non si è sentito rappresentato da nessuno dei messaggi elettorali o delle figure politiche che si sono presentate al voto.

Mi reputo personalmente portatore di una nuova politica, potente e trasparente, in un gruppo politico che vuole rappresentare il futuro per le sue posizioni a favore della Transizione Ecologica, a sostegno dei Diritti Universali delle persone, del raggiungimento della Parità di Genere, come richiamato anche dalla Costituzione italiana, e della contribuzione proporzionale con una tassazione che permetta una rispettosa vita a giovani e anziani, a studenti e lavoratori così come a persone in salute e in malattia. [… leggi l'articolo]

BUONE FESTE 2023

2023-Buone Feste

Non è uno dei momenti migliori di quella civiltà da cui molto ci aspettavamo, quand’eravamo giovani.

Non tutto dipende da noi ma neanche dobbiamo aspettarci che chi ha creato questo caos sia in grado di trarne fuori una migliore soluzione.

Le cause antropiche delle grandi calamità: (1) malaffare

Grandi Calamità

Diritto penale delle calamità naturali” è un articolo elaborato sulla categoria “Diritto on line” del sito “Treccani” nel quale l’abstract recita:

Il progresso tecnologico, associato a una mutata sensibilità sociale nei confronti degli eventi avversi, ha determinato un cambiamento nella risposta della società – e con essa dell’ordinamento giuridico – al verificarsi delle calamità naturali. Se, ancora in un passato non troppo remoto, tali fenomeni venivano considerati delle ineluttabili fatalità, oggi queste vengono frequentemente ricondotte (anche) alla condotta di taluno. Ecco, quindi, che qualora il verificarsi di una calamità naturale abbia leso o posto in pericolo la vita o l’incolumità, pubblica o privata, possono porsi profili di responsabilità penale in capo al soggetto che era tenuto a gestire tale fonte di rischio. Il contributo si propone di individuare i possibili “gestori del rischio”, nonché di evidenziare le problematiche giuridiche che la prassi ha fatto emergere in questa innovativa materia.

Nell’articolo viene chiarita l’evoluzione del diritto, nel merito. [… leggi l'articolo]